Tenuta Luisa

Friulano

Gli Autoctoni

friulano
STORIA:

Non si conosce con certezza la provenienza del vitigno Tocai. Da documenti citati dallo storico Dalmasso nel l937, la coltivazione del Tocai risalirebbe al 1771.

 

Già nel 1632 viene citato, quando la contessa Aurora Formentini andò in sposa al conte ungherese Adam Batthyany e portò con sé in dote il vitigno di San Floriano detto Formint che divenne poi Tokaij.

 

Studi più recenti dimostrano che l'origine del tocai deriva dal sauvignonasse, vitigno presente nel bordolese, arrivato in Friuli nella metà del 1800 dalla Francia.

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE:

Vino bianco in assoluto più rappresentativo dell'enologia e della viticoltura del Friuli. Di colore giallo paglierino intenso; presenta aroma floreale e fruttato con una nota tipica che ricorda il caratteristico sentore di mandorla amara. AI gusto rigorosamente secco ma la moderata acidità che lo contraddistingue lo fa sempre apparire rotondo, ampio, vellutato.

 

Abbinamento: perfetto con formaggi freschi, prosciutto Crudo di San Daniele, antipasti o risotti dal sapore delicato.

VARIETÀ DELLE UVE:
100% Friulano

 

FORMA DI ALLEVAMENTO:
Guyot o monocapovolto

 

CEPPI AD ETTARO:
5400

 

VlNlFlCAZlONE:

Macerazione: pellicolare a freddo.
Decantazione: statica a freddo.
Fermentazione: 12 giorni in tini di acciaio inox ed una parte in tonneaux.

 

ÉLEVAGE:
Per 6 mesi permanenza sui lieviti

 

AFFINAMENTO:
ln bottiglia per ulteriori 2 mesi

 

TEMPERATURA DI SERVIZIO:
10°-12°C